Christmas Cup 2019 – Primi calci

Romaria Christmas Cup: come far felice dei baby calciatori prima delle attesissime vacanze di Natale; quando non si vede l’ora di Non andare a scuola, di Non alzarsi presto la mattina, di Non fare i compiti per il giorno dopo e quanto altro, invece, si potrà fare per impegnare al meglio il tempo libero. Il gioco sarà la parola d’ordine, che ogni bambino/a farà propria nel momento in cui ne prenderà parte ed ogni singola parte darà grande valore a quel tutto che si chiamerà gruppo, squadra, società. Nasce proprio dal gioco la voglia e l’entusiasmo di condividere momenti felici e non poteva avere obiettivo diverso la Christmas Cup – Primi calci, che l’Asd Romaria ha voluto organizzare per i suoi tesserati 2012 – 2013, allenati da Eleonora Paolantonio e Simona Maiola. Il torneo si è svolto sabato scorso, 21 dicembre, a Capranica, presso il campo Rosa Simeoni. La Romaria ha avuto il piacere di ospitare le società viterbesi di Barco Murialdina, National Soccer School e Mco Calcio. Un pomeriggio intenso di sfide, dominato dall’allegra frenesia dei piccoli protagonisti e dai loro calorosi supporters. Al di là delle gioie di alcuni e delle delusioni di altri, delle più o meno abilità tecniche risultanti, un aspetto fra tutti ha avuto la meglio: il divertimento, quello dei bambini partecipanti soprattutto, quello dello spettatore (visibilmente compiaciuto per l’ottima riuscita dell’evento) ed anche quello degli organizzatori, a tratti più euforici dei bambini stessi.  Il finale a sorpresa ha, infine, rotto gli argini dell’antagonismo facendo breccia con un dolce e docile sorriso: l’ingresso in campo di Ross ha messo tutti d’accordo con la sua travolgente simpatia distribuendo pandoro e panettone a volontà. 

L’Asd Romaria vuole essere grande, non come le grandi squadre di Serie A, di più: Ross, la mascotte, è nato con lo stesso spirito di chi lo ha animato e che in ogni occasione non manca di ricordare quanto sia importante lottare al fianco di chi combatte ogni giorno una dura ed estenuante battaglia. “Un Calcio alla Sla!!!”, non è un motto, è una missione a non mollare mai.